Uno dei più grandi interrogativi che toglie il sonno ai padroni di cani si snocciola attorno all’uso della tanto temuta museruola. Nessuno ha ancora capito se sia obbligatoria o meno, quando vada utilizzata o se, più semplicemente, si debba possedere oppure no; non si sa, non si capisce. Non preoccuparti, noi di MeetMyPet siamo qui per fare chiarezza sul corretto utilizzo della museruola.

 

La museruola per i cani è obbligatoria?

Partiamo dalla base: sì, la museruola è obbligatoria. Non nella stessa misura in cui lo sono i sacchetti per raccogliere le deiezioni dei nostri amici quadrupedi, ma lo è. Infatti, l’attento padrone di cane saprà che non è obbligatorio che il cane la indossi, ma che l’umano accompagnatore del cane l’abbia sempre con sé.

Per quanto a molti l’idea della museruola non piaccia, soprattutto perché viene vissuta come un disagio per il cane – soprattutto se pacifico – l’idea alla base della legge è di avere a portata questa misura d’emergenza nel caso in cui il cane dovesse diventare aggressivo e pericoloso per qualsiasi motivo.

Citando l’articolo 1 dell’Ordinanza sull’incolumità pubblica (per intenderci quella che regolamenta la gestione del cane) scopriamo che:

  • Il proprietario di un cane è sempre responsabile del benessere, del controllo e della conduzione dell’animale e risponde, sia civilmente che penalmente, dei danni o lesioni a persone, animali ocose provocati dall’animale stesso.
  • portare con sé una museruola, rigida o morbida, da applicare al cane in caso di rischio per l’incolumità di persone o animali o su richiesta delle autorità competenti.

Quindi, tirando le somme di quanto detto finora, la museruola deve essere sempre a portata ma non necessariamente indossata dal cane per tutto il tempo che trascorre fuori.

    museruola cani

    Grazie MeetMyPet per queste informazioni puntuali e premurose. Ma se non devo metterla per tutto il tempo al mio lagotto romagnolo Romualdo, quando devo assolutamente utilizzarla?

    Grazie per la domanda, amato lettore. Ebbene, è doveroso informarti che la risposta alla tua domanda intelligente è: dipende. L’obbligo di mettere la museruola al cane è strettamente contestuale e dipende in buona parte dal comportamento del tuo amico peloso. Vediamo degli esempi:

    • Se ti trovassi in un parco in presenza di altri cani e il tuo Valak – uno splendido Tibetan Mastiff – si dovesse agitare vedendo gli altri quadrupedi trotterellare felici, sarebbe una buona idea mettergli la museruola. Ma se Valak dovesse cercare di attaccare allora scatterebbe l’obbligo di far indossare la museruola;
    • Se un cane dovesse trovarsi in situazioni di forte stress, ad esempio in un centro commerciale molto affollato, sarebbe un buon momento per utilizzare la museruola. Se lo stesso cane dovesse cercare di attaccare una signora in fila alla farmacia sarebbe decisamente un ottimo momento per utilizzare la museruola. Se la polizia dovesse assistere al tentativo d’attacco del cane e ordinasse al padrone di mettere la museruola al suo amico peloso non ci saranno alternative se non eseguire l’ordine.
    • Se dovessi trasportare il tuo cane con un mezzo di trasporto pubblico, e le dimensioni del cane non dovessero permettergli di entrare in un trasportino, la museruola sarebbe obbligatoria.

    Come detto precedentemente, non si può sapere perfettamente quando sarà necessario mettere la museruola (a meno che non ci si trovi su un treno o un autobus), ma sarà necessario averla in ogni caso e situazione. La multa in caso di controllo da parte delle autorità e mancato riscontro del possesso della museruola ammonta a 150 euro.

    Le uniche eccezioni sono i cani in dotazioni alle forze dell’ordine e i cani guida.

     

    Scegliere la museruola per il cane

    Esattamente come a te risulta utile provare i vestiti prima di acquistarli, anche al tuo cane dovresti dare l’occasione di provare la museruola prima di comprarla. Ovviamente nessun modello gli andrà mai bene, è comunque una museruola, mica un cappello di paglia! Ma è per la sua sicurezza e per evitare problemi, perciò è una priorità assoluta.

    Tra i modelli presenti sul mercato, le principali museruole sono:

    • museruole di stoffa (pro: facilmente trasportabili, contro: fastidiose per il cane),
    • museruole a gabbia (pro: molto più confortevoli per il cane, contro: un po’ più grandi e più difficili da trasportare).

    Quindi, se la tua unica necessità sarà quella di evitare le multe previste dalla legge, ti converrà acquistare il primo modello e presentarlo – con una certa fierezza – all’ufficiale che ti chiederà di esibirla. Altrimenti, se invece il cane dovesse avere necessità di indossarla per l’incolumità sua e degli altri, sarà il caso di scegliere qualcosa di più efficace. Ricordati di acquistare una museruola che permetta al tuo cane di mangiare e bere agevolmente, se prevedi di fargliela indossare per periodi più o meno prolungati.

    La fase 2 del piano è quella di fargliela apprezzare il più possibile. Non sarà facile, ma neanche impossibile. Come per ogni altro addestramento cinofilo, risulterà più proficuo il rinforzo positivo rispetto a quello negativo, perciò premia spesso il cane. Ogni volta che si mostrerà calmo con la museruola indosso ricompensalo con dei croccantini e dedicagli molte attenzioni. Così facendo, il cane assocerà la museruola ai premi che gli vengono elargiti e, quando servirà, non sarà difficile fargliela indossare.

    Un ottimo trucco è quello di utilizzare la museruola come ciotola e far mangiare il cane direttamente da questa. Come sempre, più riuscirai a fargli vivere quest’esperienza come un gioco e non come un obbligo, meno farete fatica ad utilizzarla quando sarà necessario farlo.

     

    Come ultima cosa vogliamo ricordarti che, se il tuo cane dovesse soffrire di stress, rabbia e problemi comportamentali, la museruola non sarà di certo una soluzione definitiva. Perciò, in tal caso, sarà un’ottima cosa consultare un esperto istruttore cinofilo che ti aiuti a curare il tuo cane in modo efficace.