Ogni cane, a prescindere dalla razza, ha esigenze diverse, quindi non è facile stabilire quanto e quando portare fuori il cane per i bisogni. Ma una cosa è sicura: sai che devi farlo per forza e proprio non ne hai voglia, dico bene? Allora segui questi semplici consigli e scopri quanto e quando portare fuori il cane senza andare in sbattimento.

 

Portare fuori il cane per fare i bisogni: regole generali

L’età e la razza possono incidere parecchio, ma ci sono alcune regole generali che è bene tenere a mente per trattare il cane con il dovuto rispetto e farlo vivere al meglio, per scongiurare l’insorgenza problemi comportamentali e – cosa da non sottovalutare – evitare di trasformare la casa in un campo minato. Sembrava pulito il pavimento prima che ci affondassi il calzino, vero?

  • Per quanto tempo portare fuori il cane? Il cane dovrebbe stare all’aperto e passeggiare almeno per 60/90 minuti ogni giorno, divisi in 2 o più momenti diversi della giornata (possibilmente a distanza di almeno 6 ore tra le varie passeggiate).
  • Qual è il momento migliore per portarlo fuori? Non esiste un momento migliore, ma la passeggiata mattutina dovrebbe essere la più lunga e sostanziosa, perché si suppone che la notte sia il momento più lungo in cui il cane deve trattenere le proprie necessità. Inoltre, alla mattina il cane è più sensibile agli stimoli e agli odori, perciò è un ottimo modo per aiutare il cane a eliminare lo stress accumulato.
  • Quante volte deve uscire di casa? Il cane dovrebbe uscire di casa almeno 2 volte al giorno, perché trattenere i bisogni per un’intera giornata non è assolutamente consigliabile.
portare fuori il cane

E se il cane è ancora un cucciolo?

È fondamentale per il cucciolo uscire di casa spesso, perché una volta vaccinato dovrà essere abituato alla routine che terrà anche da adulto. Inoltre, il cucciolo è in una fase della vita importante in cui è essenziale incontrare altri cani (in sicurezza). Tu come pensi che saresti diventato se non avessi mai incontrato nessuno?

Se il cucciolo non è ancora abituato, è normale che ogni tanto non riesca a trattenersi dal fare la pipì in casa. Quindi porta pazienza e cerca di capire di quanto tempo ha bisogno, vedrai che crescendo imparerà a controllare lo stimolo, proprio come te. Tranne quando fai l’aperitivo con gli amici, lì per ogni birra ci vogliono almeno due viaggi al bagno.

 

Rimedi pratici contro la pigrizia da passeggiata

Non importa quanto tu sia impegnato, o quanto ti piaccia stare in casa a giocare al vampiro, prima di prendere un cane devi considerare il fatto che dovrai per forza portarlo fuori, se non vuoi che impazzisca e sviluppi una serie di complicazioni. Se invece un cane ce l’hai già e non ti saresti mai immaginato che sarebbe stato così difficile da gestire, non ti preoccupare, ecco alcuni rimedi pratici contro la pigrizia da passeggiata:

  1. Mettiti una sveglia brutta. Magari con una di quelle vecchie suonerie dei primi anni 2000, ricordi? La voglia di farla smettere dovrebbe essere sufficiente a farti alzare dal divano.
  2. Datti una ricompensa. Se scendi di casa per fare una passeggiata con il tuo cane, nessuno può impedirti di fermarti un secondo per un camparino veloce. Forse il pensiero dell’aperitivo potrebbe stuzzicare la tua voglia di scendere di casa.
  3. Guardati la pancia. Seriamente, fallo; non importa quanto lontana sia la prova costume, o se non ti piace andare al mare, quella panza ha bisogno di calare almeno quanto il tuo cane ha bisogno di fare una passeggiata. Fai 2+2 e il gioco è fatto.
  4. E se il cane fossi tu? Prova a immaginare per un attimo di essere un cane; il tuo bagno è fuori, sei quasi sempre solo in casa e non puoi comunicare con nessuno. Tutti i giorni, per tutto l’anno, per tutta la vita. Guardalo negli occhi un secondo di più; forse, dopotutto, non è poi così faticoso fare una breve passeggiata, vero?
come portare fuori il cane

Il cane ne ha bisogno, non deluderlo

Ogni cane ha la necessità di uscire di casa, di muoversi un po’, di fare i propri bisogni e di conoscere altri cani. Un’adeguata socializzazione è quello che può fare la differenza tra un cane stressato e un cane sereno, col vantaggio non indifferente che il corriere non dovrà più lanciare i pacchi in rovesciata per evitare la sua ira funesta 🙂

Se vuoi scoprire quali zone verdi dedicate ai cani ci sono nella tua zona, prova MeetMyPet! Un’applicazione leggera, veloce e intuitiva che può aiutarti a trovare nuovi stimoli per te e per il tuo cane. Inoltre, puoi scoprire anche quali altri cani e padroni si trovano nell’area selezionata.

E non si sa mai che, dopo tutta quell’attività fisica, qualche incontro interessante non riesca a farlo anche tu 😉