Il 7 Aprile si celebra la Giornata Mondiale della Salute ed è giusto pensare anche ai nostri amici a quattro zampe in questa importante occasione.

 

La vaccinazione

Anche se non sembra così, vaccinare i nostri cani è un dovere e un gesto di altruismo verso tutti gli altri animali, perché oltre naturalmente a salvaguardare la vita dei nostri cuccioli, si evita che certe malattie si diffondano contribuendo quindi a tenerle sotto controllo e a debellarle diminuendo il rischio di morte.

Come per noi umani ci sono i vaccini consigliati e quelli facoltativi: nel caso specifico, l’Associazione mondiale dei veterinari per piccoli animali (WSAVA – World Small Animal Veterinary Association) distingue i vaccini “Core” (raccomandati) e vaccini “Non-Core” (consigliati nei soggetti a rischio).

Il cane deve godere di buona salute prima di essere sottoposto al vaccino, in quanto si tratta di una stimolazione del suo sistema immunitario, perché sia pronto a concentrare le sue energie sul batterio o il virus che si andrà a combattere.

 

Quando iniziare a vaccinare

I nostri cuccioli dovrebbero essere vaccinati appena entrano in casa.
Dopo una prima visita con il veterinario è necessario pianificare subito il calendario vaccinale adatto al nostro nuovo amico e cercare di seguirlo attentamente.

Fino alle 6-8 settimane di vita, se nati da mamme vaccinate, i cuccioli sono coperti dagli anticorpi della mamma prendendo il loro latte; successivamente si possono iniziare le vaccinazioni da ripetersi ogni 3 settimane fino ai 4 mesi circa di vita, per poi proseguire con i richiami annuali.

Per i cani adulti i richiami vengono fatti annualmente o in alcuni casi ogni 3 anni.

 

Calendario vaccinale e costi

Per i cuccioli solitamente si segue questo calendario vaccinale a seconda della situazione personale del cane:

• 6-10 settimane: DHPP (vaccino polivalente che copre da Cimurro, Epatite Infettiva,
Parvovirus e Parainfluenza canina e viene somministrato diverse volte tra le 6 e le 16
settimane di età), tosse dei canili;

• 11-14 settimane: DHPP, Leptospirosi, Influenza canina, Malattia di Lyme (questi due
vengono somministrati in base allo stile di vita del cane);

• 15-16 settimane: DHPP, Leptospirosi, Influenza canina, Malattia di Lyme, Rabbia.

Per i cani adulti è stato scoperto che alcuni vaccini non necessitano di richiami annuali e si è protetti da alcune malattie per 3 anni, ad esempio il trivalente (Parvovirus, Cimurro e Epatite
infettiva) si può ripetere dopo 3 anni.

Quello della Rabbia in Italia non è obbligatorio ma verso altri paesi sì, la Leptospirosi, la tosse da canile e la leishmaniosi vengono ripetuti annualmente ma anche per questi dipende
solitamente da dove vivono e dalle circostanze.

Insomma quando si decide di adottare un amico a quattro zampe è sempre bene informarsi con un veterinario di fiducia e scegliere assieme a lui il percorso vaccinale migliore per il nostro amico peloso.

I costi sono variabili a seconda del tipo di vaccino (se è polivalente o singolo) e anche
dipendentemente dal veterinario, si aggirano comunque tra i 20 e i 50 Euro.

 

Gli effetti collaterali del vaccino

I benefici dei vaccini superano come sempre i rischi: benché possano insorgere degli effetti collaterali nella somministrazione, di solito si tratta di reazioni rare o lievi. Quindi sempre meglio tener monitorato il nostro cane dopo il vaccino, per assicurarsi che non insorgano delle sintomatologie più gravi.

Le reazioni più comuni sono:
– Febbre;
– Perdita di appetito;
– Orticaria;
– Dolore o gonfiore intorno al sito di iniezione;
– Indolenza;
– Diarrea.

Tra quelle più gravi possono manifestarsi gonfiore del viso, vomito, letargia, collasso,
difficoltà respiratorie e convulsioni (shock anafilattico), in questo caso bisogna contattare il
veterinario ed esporre i sintomi.

Prendiamoci cura dei nostri amici a quattro zampe, la salute vale per loro quanto per noi, e se stanno bene loro… stiamo bene anche noi!

 

Se stai cercando un Veterinario per il vaccino del tuo cane, prova a scaricare la nostra app: download per iOSdownload per Android.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e si è rivelato utile, condividilo sui social con tutti i tuoi amici
amanti dei cani. Aiuta la community di MeetMyPet a crescere!